Sono passati oltre 30 anni dall’adozione di quella convenzione che per la prima volta ha riconosciuto i bambini come aventi diritti civili, sociali, politici, culturali ed economici: la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza adottata nel 1989, è stata ratificata in Italia il 27 maggio 1991. In occasione di tale anniversario, essendo la giornata inserita nel PTOF 2021-2022, ad integrazione del curricolo di base, le classi seconde della scuola Primaria del Primo Istituto Comprensivo di Francavilla Fontana, guidato dal Dirigente Scolastico Roberto Cennoma, hanno organizzato una Mostra a tema con i lavori realizzati dai bambini.

Consapevoli che essi sono il futuro dell’umanità, i docenti della relativa interclasse, hanno volutamente realizzato, potremmo dire, uno “Spettacolo di Diritti”, messo in mostra nei corridoi dei due plessi di scuola Primaria e a disposizione di tutti i compagni dell’Istituto.

Gli alunni, guidati magistralmente dai loro docenti, hanno riflettuto su alcuni diritti fondamentali, quali il diritto ad avere un nome, una cittadinanza, una famiglia, una casa, un’educazione e un sano sviluppo psico-fisico. Sono stati portati a riflettere, anche, su come le condizioni sociali, ambientali e di discriminazione di genere possano rappresentare un ulteriore ostacolo alla realizzazione dei diritti fondamentali in un contesto diverso dal proprio. Risulta pertanto fondamentale acquisire, sempre, consapevolezza “di sé” e “dell’altro” nelle relazioni interpersonali, valorizzare i punti di vista diversi dal proprio e porsi in maniera sempre costruttiva verso il futuro.

Lavorando sulla giornata del 20 novembre, come occasione fondamentale ed importante per sostenere, promuovere e celebrare i diritti dei bambini, il Primo Istituto Comprensivo continua ancora a coltivare, come fa da anni, l’obiettivo di costruire per i bambini un mondo migliore. Ieri è stata, senza ombra di dubbio, per tutti i bambini del Comprensivo, una grande festa arricchita dai sorrisi e dalle emozioni che si respiravano e si propagavano nei corridoi dei due plessi di Scuola Primaria. La Mostra resterà visitabile per tutti gli alunni dell’Istituto fino al 26 novembre.