Lunedì 12 settembre, il cortile del plesso A. Moro del nostro Istituto Comprensivo si è riempito delle risate e delle voci squillanti dei 113 piccoli alunni che, accolti in un clima festoso, hanno fatto per la prima volta ingresso nella Scuola Primaria. “Accogliere” dal latino “accolligere” ossia “raccogliere” e i nostri alunni, come teneri fiori, sono stati “raccolti” dagli insegnanti delle classi prime in un passaggio che è quasi un rituale simbolico: le maestre della scuola dell’infanzia, mano nella mano con i loro ex alunni, “consegnano” i piccoli ai nuovi docenti e in questa consegna, nei loro sguardi, vi è tutta la cura e l’attenzione che nei tre anni scorsi hanno riservato loro.

Il Dirigente Scolastico ha accolto bambini, genitori e docenti rivolgendo loro l’augurio di un anno ricco di esperienze formative che promuoveranno la crescita dei piccoli.

I bambini, dopo aver ricevuto in dono da parte della scuola, un cappellino rosso, hanno incollato su un mega prato cartaceo realizzato appositamente per questa festa, un fiore di colore diverso per ogni classe di appartenenza.  E con lo slogan “Siamo fiori di un unico giardino”, i piccoli alunni hanno fatto fiorire magicamente il grande prato, metafora della nostra scuola, sempre inclusiva, sempre pronta a promuovere il benessere di ogni bambino, sempre attenta a comprendere l’importanza del momento iniziale dell’esperienza scolastica, determinante per costruire motivazione ed interesse.

A tutti i nostri alunni auguriamo un buon anno scolastico!